STRANE LEGGENDE SUI POKEMON

Io adoro i pokemon. Nel corso dei miei 23 anni i videogiochi li ho presi, lasciati e ripresi, e Pokemon è la prima serie di videogiochi della lista, seguita da Super Mario. In un certo senso, posso dire di esserci cresciuto, o con la serie anime, o con la serie regolare dei  videogiochi. Di recente, gli emulatori su Tablet e telefonino mi hanno permesso di giocare la terza generazione (ero fermo alla seconda).

Detto questo, sui pokemon sono sorte numerose leggende. Qualcuno afferma che sono nate per divertimento, ma secondo me sono nate come tutte le altre leggende, metropolitane o antiche che fossero: si parte da un dato reale, si passa di bocca in bocca e man mano il dato reale diventa dato leggendario; l'altro modo è supporre qualcosa su dati reali, poi passarlo di bocca in bocca, finché diventa leggenda, a volte arricchendosi di  particolari.

Molte leggende riguardano l'uso di tasti e combinazioni di tasti per catturare più facilmente un pokemon o comunque vincere più facilmente: io stesso in passato premevo B per ogni cosa (catturare, evitare la confusione, ecc...) e ci cercavo pure un senso logico! Tuttavia, altre sono più interessanti, e sono spesso a base di fan fiction e creepypasta (storie raccapriccianti). Eccone alcune:

IL GIARDINO SEGRETO DI BILL
Casa di Bill nei primi gochi
Bill è uno studioso e un amante dei pokemon. Ora, per un problema di grafica, nei primi giochi le montagne dietro casa sua lasciavano uno spazio di prato, facendo pensare ad un posto dietro la casa. In realtà si tratta di un errore di programmazione, ma moltissimi hanno pensato che dietro ci fosse un giardino dove si potesse catturare ogni pokemon; sono nati numerosi modi per accedere a tale giardino (tutti non funzionanti, ovvio) e molti c'hanno scritto delle creepypasta. Inoltre, un glitch che permette di visitare la parte di terreno a sinistra della casa è stato chiamato "Glitch del Giardino Segreto di Bill", pur essendo un'altra cosa.

IL RATICATE DI BLU
Blu è il rivale dei primi giochi (e dei loro remake): in pratica, il suo ruolo è di rompere le scatole al giocatore cercando di mostrarsi il migliore, solo per essere battuto ogni volta.
Tra le sue comparse, si è osservato questo: nelle prime lotte in squadra aveva un Rattata, evolutosi in Raticate, in seguito questo pokemon scompare. Niente da dire, se non fosse che la scomparsa di Raticate si nota per la prima volta nella Torre Pokemon di Lavandonia, ovvero il cimitero dei pokemon! In base a questo, molti hanno affermato che il Raticate di Blu è morto nella lotta precedente.
Sebbene il mondo pokemon dei giochi non sia propriamente quello rose e fiori dell'anime (nel gioco si sa di almeno un pokemon ucciso dal Team Rocket, nonché di persone aggredite dai pokemon come nella realtà si sente parlare di persone aggredite da animali), non credo sia una cosa possibile: nelle lotte infatti i pokemon non muoiono, e basta una visita al Centro Pokemon, anche dopo un sacco di tempo, per riportarli alla massima salute.
Ciò non ha impedito a molti di crederci, di arricchire la leggenda affermando che il tentativo di Blu di essere il migliore affondi nella morte del suo Raticate (nonostante sia il suo obbiettivo dichiarato dall'inizio del gioco) e di scriverci sopra creepypasta a non finire.

Luxor
LUXOR
L'esistenza di pokemon ottenibili solo tramite Glitch (azioni che sfruttano errori di programmazione) ha dato origine a moltissimi pokemon che nel gioco non esistono; il più famoso di essi è Luxor.
Luxor è un pokemon molto particolare: per catturarlo, basta una pokeball qualunque, non fa nemmeno resistenza, e una volta in squadra fa sparire gli altri 5 pokemon. Se messo in un box (per chi non lo sa, un allenatore può portare con se al massimo sei pokemon, gli altri vengono inseriti nei box di un computer) fa sparire tutti i pokemon di quel box.
La leggenda affonda in parte nei Pokemon Glitch effettivamente esistenti (Missign0 per primo), in parte nel fatto che molti di essi creano problemi al gioco (così, per ricordare che SI-GIOCA-COME-DICE-IL-GIOCO-NON-COME-VI-PARE), anche se non così gravi (di solito, si tratta di problemi legati alla grafica), ma è una delle leggende più note è usate dalle Creepy-Pasta.

LAVANDONIA
Per finire, passiamo a Lavandonia, la città dove si trova la Torre Pokemon, il cimitero dei pokemon. Tale locazione è la preferita dalle creepypasta e dalle leggende a sfondo horror. Le due più famose sono:

  1. L'incontro con uno zombie
  2. La Sindrome di Lavandonia
La seconda leggenda è legata al tema musicale di Lavandonia (la musichetta che si sente mentre si cammina per le vie della città), e nasce dal fatto che essa è così acuta da emettere suoni percepibili solo delle orecchie acute dei bambini; secondo la leggenda della Sindrome di Lavandonia, questa musichetta causerebbe suicidi e altri problemi. Non è assolutamente vero, state tranquilli, così come non è vera la storia dello zombie, ma la presenza del cimitero dei pokemon nella città ha favorito molto l'originarsi di tali leggende.


Nessun commento:

Articoli Correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...