SULL'ATTUALE POLITICA ITALIANA

Si ritorna, con calma, ma si ritorna.
Oggi vorrei condividere alcune impressioni sulla politica italiana degli ultimi tempi; non sono molto informato perché uno dei problemi dell'Asperger che non ho superato del tutto è la tendenza a vivere fuori dal mondo, ma con tutto quel che si sente in Internet, credo di poter fare delle affermazioni.

PDL E PD
Questi due sono di fatto i due partiti principali, e nessuno dei due è definibile "democratico"

Il PDL di fatto propone un sistema monarchico: il capo è Berlusconi, e lo si deve sostenere ad ogni costo. Da questo fatto, nascono leggi ad personam, la rabbia di fronte a processi che saranno anche una persecuzione, non dico di no, ma una persecuzione alla quale un cittadino non dovrebbe sfuggire.

Il PD di fatto propone un sistema oligarchico, e si vede guardando come sono andate le cose dopo le ultime elezioni: pur di non perdere il governo, il partito ha mandato via il ministro di turno (prima Bersani, poi Letta) sostituendolo. Adesso c'è Renzi, che fa promesse, si mostra disponibile al dialogo, ma è stato di fatto il centro dei giochi di partito, non delle elezioni.

Insomma, il PDL dice "Berlusconi ad ogni costo", il PD dice "il Partito ad ogni costo", risultando quindi non partiti moderati e democratici, ma estremisti e autoritari.

GRILLO
Ai due partiti maggiori, l'alternativo per molto tempo sembrò Grillo, e non si può trovare di peggio in politica. Come agisce s'è visto nel dialogo con Renzi: non l'ha fatto parlare un secondo, ha continuatamente detto che diceva solo sciocchezze prima di ascoltarlo. Magari erano sciocchezze, ma forse erano cose intelligenti.

Grillo è ancora peggio di Renzi: deve il suo successo ai "Vaffanculo" in cui rappresenta pienamente la rabbia del popolo, ma senza proporre soluzioni effettive; l'unica cosa che sa fare è urlare contro altri politici. Per carità, non ha tutti i torti, ma un politico deve offrire soluzioni.

Mentre Berlusconi è di fatto un tiranno assimilabile a Mussolini e il PD un'oligarchia simile ai Trenta Tiranni di Atene del 404 A.C, Grillo è un tiranno alla Hitler o alla Stalin: non solo aspira al potere, ma guai a contraddirlo! E i suoi? Una valanga di persone senza la più pallida idea di cosa vogliono fare. Insomma, Grillo è attualmente il peggio del peggio.

NAPOLITANO
Su Napolitano che dire? È il presidente della repubblica, pare che abbia partecipato ai giochi per mandare Monti al posto di Berlusconi, ha sostenuto governi tecnici invece di programmare elezioni, e se con Monti e Letta la cosa poteva anche essere comprensibile a causa dell'emergenza, con Renzi non si riesce a capire perché non si è tornati a votare. In sé, è il meno peggio, ma non so se definirlo un buon politico o meno. Di certo, per ora non sono a favore della sua decadenza, e ritengo che Grillo debba star zitto.

MOVIMENTO DEI FORCONI E ANTI-EURO
Il Movimento dei Forconi nasce dal malcontento della gente non se ne può più dei nostri politici, ci sono troppe tasse, la disoccupazione è altissima, e questo ha dato un'iniziale forza al movimento. Ma questa forza è scemata presto, per un semplice motivo: i Forconi non hanno soluzioni alla crisi economica, politica e culturale del nostro paese, urlano solo "Tutti a casa", limitandosi a portare avanti la rabbia del popolo come fa Grillo per autosostenersi.

Gli Anti-euro, giungiamo a loro. L'ho scritto su Facebook, Twitter e Google+ cosa ne penso, ma lo ripeto anche qui: sostengono un'idiozia!
L'euro è una moneta a valenza internazionale, attualmente è l'unica concorrente del dollaro.
La lira non valeva nulla, è inutile negarlo: tornare ad essa sarebbe sfavorire il commercio internazionale, in un mondo sempre più globalizzato. Inoltre, l'Italia, oltre ad essere in crisi economica, è una nazione senza risorse sufficienti ad andare avanti da sola: il commercio internazionale per l'Italia è non solo necessario, ma proprio vitale. Insomma, abbandonare l'euro è una pessima idea.

CONCLUSIONI
Di recente ho visto l'intera serie di Capitan Harlock su Youtube; in essa, c'è un governo federale, cui sottostanno tutte le popolazioni terrestri, che quando cade il pennant (facendo chissà quante vittime) si preoccupano soprattutto dei campi da Golf e a negare ogni possibilità di alieni, sebbene la cosa sia evidente a chiunque abbia un minimo di buon senso. Ora, quando ho visto questi geni in azione, mi sono detto "Wow, l'autore di questo capolavoro dell'animazione giapponese è riuscito persino nell'impresa di creare un governo peggiore dell'attuale politica italiana", ma ora temo che abbia previsto il livello in cuila nostra politica sta cadendo, con la differenza che la Federazione Terrestre è ricca e prospera grazie alle risorse dei pianeti del Sistema Solare, l'Italia è in forte crisi economica.
In sintesi, siamo nella m... sino al collo -_-

Siete d'accordo? Se no, perché?

Nessun commento:

Articoli Correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...