OSCURO ANTIPASTO

Riprendendo Scrivere nel 2013, ora tocca a SCRIVERE UN POST ED UN RACCONTO PER CIASCUNO DEI 4 PUNTI DEL II ESERCIZIO E UN RACCONTO CHE LI RACCHIUDA TUTTI E QUATTRO, sempre legato all'"alimentazione" della scrittura.
Il primo degli aggettivi che ho usato per descrivere la mia scrittura è "Tetra". Partiamo da esso.

UNA CITTÀ DI OMBRE
Novuno è una città ricca e potente, quindi raccoglie non solo il meglio, ma anche e soprattutto il peggio della società in cui vive. Inoltre, sebbene siano passati anni dall'epoca della fusione delle 4 dimensioni spazio-temporali, il mondo di Novuno non s'è ripreso del tutto, e ancora forti sono i contrasti interni (nella storia PROBLEMI DI STIRPE si vedono i problemi tra Bidimensionali Luminosi –eredi dei buoni delle storie– e Oscuri –eredi dei cattivi delle storie), e io non vi ho fatto mancare nulla: politici troppo sicuri, problemi classistici, stregoni e maghi malvagi, scienziati pazzi, gruppi di assassini, sette sataniche e, per non farci mancare nulla, un manipolatore generale. Anche il lieto fine non è proprio l'idilliaco "e vissero per sempre felici e contenti", ma "e, pur tra mille problemi, vissero felici". In Novuno l'unica cosa rassicurante è la vittoria del bene. Una vittoria operò pagata a caro prezzo (la morte di Leonardo, per esempio), e con la consapevolezza che molti dei cattivi alla fin delle finite non erano nati malvagi, ma lo erano diventati per via della sfortuna, della corruzione o della cattiva educazione, e che anche i protagonisti potevano fare la stessa fine. In Problemi di Stirpe, dove non analizzo i motivi per cui il cattivo è divenuto tale, non sono i protagonisti a ottenere la vittoria, ma uno morto anni prima, tornato apposta per questo. In La Storia della Supremazia Novuniana, dove non compaiono buoni e cattivi, si parla sì della vittoria del sistema novuniano, ma si conclude dicendo che i problemi non mancano.

SUPEREROI NASCOSTI
Uno dei classici dei supereroi è l'ammirazione o l'odio da parte della popolazione. I supereroi dell'Arma It non hanno questo problema: essi si nascondono alla società in cui vivono, società in cui ho voluto inserire tutti gli aspetti negativi della nostra: il pregiudizio (Servio è emarginato in quanto freak –quanto odio gli anglismi), il rifiuto della verità (il problema di Tarpea), la facilità con cui si guarda con disprezzo gli altri (vedere l'esilio scientifico di Littero, evitato da Flora solo perché più furba). Non ho al momento espresso i motivi per cui Gladiatrex e Omega si nascondono, ve li lascio immaginare e, se me lo ricordo, ve lo rivelo tra un po'. I cattivi, di fondo, li hanno creati proprio questi difetti: chi dal fregarsene della vita umana (Black Evil, Strixa), chi dai pregiudizi (Fulmine Blu, Folletto), chi da altri difetti (gli ST2). Inoltre, i cattivi, anche se catturati, ricevono sempre meno di quanto meritano, in quanto i poteri devono essere tenuti nascosti.

Ecco analizzata la situazione. Ci sentiamo!

Nessun commento:

Articoli Correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...