SCRIPTA MANENT SED SCRIPTORES MUTANT

SCRIVERE NEL 2013

Avviso: il titolo non è la traduzione della frase latina (ma voi lo sapevate già, neh, che non è difficile). Detto questo, iniziamo con il post vero e proprio.

"Scrivere nel 2013" è un'iniziativa di Daniele Imperi, a me resa nota dai post di Cristiana Tumedei e di Alessandro Madeddu. In pratica, è un auto-bilancio della propria attività di scrittore, basata su tre domande, seguite da 3 parole per riassumere i propri obbiettivi annuali. Quindi, andiamo.
Analizzate il vostro percorso letterario del 2012: siete soddisfatti? Quante storie avete scritto? Quanti commenti positivi avete raggiunto? Quante vittorie ottenute?
Dunque... ho scritto 20 storie nel blog, tutte trovabili in Racconti. Non conto le vignette perché non sono propriamente racconti, anche se le ho messe nella stessa pagina..
I commenti ad essi sono pochi, e ancora meno quelli che danno un giudizio. Comunque, mi sembra di capire che piacciano.
Vittorie? Sono riuscito ad usare le arti marziali italiane invece di quelle orientali U_U.
C’è qualcosa che non ha funzionato nella vostra scrittura e nel vostro status di scrittori? Non di scrittori aspiranti o emergenti, lasciate perdere le etichette che creano solo confusione. Siete scrittori e basta, magari sconosciuti ma lo siete.
Sarei tentato di non rispondere. Comunque, di sicuro ho qualche problema con i dialoghi. Sarà che, se non si tocca il tasto giusto, non chiacchiero. Inoltre, temo di essere un po' pesante.
Nel mio "Status di scrittore" (non mi piace molto l'espressione, ma va be') non so se qualcosa ha funzionato o no: su queste cose lascio giudicare gli altri.
Che cosa vi proponete di fare quest’anno? Quali obiettivi volete raggiungere?
Darsi degli obbiettivi è importante, ma se non sai da dove iniziare è un guaio. Io l'anno scorso pensavo solo a scrivere delle storie e a incrociare le dita, sperando andasse tutto bene. Quest'anno voglio continuare e migliorare.

Le mie tre parole? Avevo voglia di mettere "una, due, tre", ma alla fine ho preso la cosa sul serio. Eccole:
  1. DIALOGHI: devo migliorare i dialoghi, anche solo perché per scrivere è necessario saperli usare
  2. LEGGEREZZA: come già detto, sono un po' pesante, quindi vedrò di alleggerire
  3. NOMI: i nomi sono un'altra cosa cui devo badare.
Direi che non c'è altro. Ci vediamo Lunedì con la megasaga (ma anche no, a seconda dei punti di vista), con protagonista il gruppo dell'Arma It. Ecco a voi il nemico di turno:

Purtroppo non mi sono accorto di un paio di errori, ma va bene così.
Ci vediamo!

4 commenti:

Pulci ha detto...

Buon Anno anche a te! ;)

Davide Quetti ha detto...

Grazie e altrettanto, Pulci

Daniele ha detto...

Grazie per aver partecipato all'iniziativa e auguri per i progetti di scrittura :D

Davide Quetti ha detto...

Grazie a te. Daniele

Articoli Correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...