ATTESA

Ehilà, come va'? Oggi parto un po' tardi, quindi rimandiamo ancora l'inizio della megasaga (data la vicinanza degli esami, probabilmente la vedrete a febbraio, devo vedere se riesco ad organizzarmi con lo studio). Per fortuna, mentre aspetto che il computer si carichi ho preso l'abitudine ad allenarmi con l'arte Ascii.
MONTARDESIA
Quindi, cominciamo con Montardesia, il palazzo di giustizia di Novuno, in arte Ascii a blocchi:

FUMETTISTICO
E concludiamo con lo stile fumettistico, dove mi dovreste dire come mi è uscita la barba di profilo e la testa inclinata mentre parlo con i personaggi delle vignette satiriche

MIGLIORIE



MIGLIORIE 2



Cosa ne dite?

7 commenti:

la Ucci ha detto...

l'ascii art mi fa sempre venire in mente quel tipico doodle giapponese con i kanji disegnati sulla faccia :-D

Davide Quetti ha detto...

Anche qualla a blocchi, Ucci?

Viviana B. ha detto...

Ciao! Gli Ascii non ho la minima idea di cosa siano, la barba mi pare ti sia rimasta bene, anche se non trovo comprensibilissimo il profilo (ma forse sono io a non capire, eh!).
Ciao, a presto! :-)

Davide Quetti ha detto...

Non preoccuparti, Vivi: anch'io non ne sono del tutto sicuro del profilo (dopotutto, quest stile semplificato è ancora in sperimentazione).
Ascii sta per "American Standard Code for Information Unterchange" ("Codice Standard Americano per lo Scambio di Informazione"), ed è in pratica il codice numerico usato per scrivere al computer. Oltre ai caratteri che si trovano sulla tastiera, esistono numerosi altri caratteri, oltre ai blocchi usati nell'arte Ascii a blocchi (da me usata per Montardesia).

Davide Quetti ha detto...

P.S: A presto :-)

McKnife ha detto...

Quanto amo gli ascii! mi ricordo una bellissima versione di galaga programmata in basic e con "grafica" ascii, che meraviglia!

Davide Quetti ha detto...

Siamo in du, McKnife

Articoli Correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...